Kenya – Day 2 – A film for a New school

Oggi primi passi nel cominciare a girare il docufilm, ma prima di entrare nel mondo delle riprese, andiamo a fare una visita alla Smiling School dove il preside ci ha chiesto di aggiungere alcuni banchi perchè diversi bambini ancora non hanno un posto tutto loro. Per questo come prima cosa abbiamo chiesto al preside di disegnarci uno schema delle classi con i banchi necessari, ed il loro costo.

Schema preventivi banchi nuovi

Una volta finito nella Smiling School, ci siamo diretti nella scuola nuova per vedere come stanno procedendo i lavori di ristrutturazione. Mentre Giovanni si è occupato di dare indicazioni su impianti, pitture, murature,ecc…, Marco, Vincenzo e Davide si sono sbizzarriti a raccogliere qualche immagine sull’eccellente operato dei lavoratori locali

Preparazione Colore del tetto

Pulizia del tetto

Verniciatura tetto

Giovanni e Clement

Finito il lavoro nella scuola nuova, ci siamo spostati nuovamente nella Smiling School dello Slum, per iniziare le riprese.

E proprio lì troviamo la star: Barack!

Barack,quando ci vede, ci dona un sorriso enorme e bello. Ma la cosa che ci ha colpito di più, è che nonostante non sappia camminare, riesce a seguirci muovendosi a piccoli saltelli.

Cominciamo le riprese,assieme a Barack e Daniel (uno dei suoi insegnanti), che si mettono a loro agio davanti alla telecamera tra i compagni di classe, e durante le riprese, questi incitano la coppia.

Prime prove con Barack davanti alla telecamera

Barack già a suo agio in veste di attore protagonista

Daniel e Barack in azione

Finite le riprese, tutti sono entusiasti, i compagni di Barack corrono verso di noi per abbracciarci, ma l’euforia è tale che l’intera scuola entra un pò in confusione a tal punto che gli insegnanti devono intervenire per riportare le classi all’ordine.

Nel mentre il lavoro di regia procede, Giovanni, si occupa di organizzare l’uso e la distribuzione dei libri di testo nuovi che sono stati di recente donati alla scuola.

I libri arrivano a scuola

Lavoro di conta e catalogazione dei libri

Nel pomeriggio poi, siamo andati al campo da calcio, dove i nostri ragazzi giocheranno contro una scuola.

Cominciano a giocare le nostre ragazze contro le avversarie. Bella partita anche se purtroppo le nostre la perdono

Dopo la partita “Rosa”, c’è la partita degli “Azzurrini”, i nostri ragazzi, conducono la partita con belle giocate, scatti e reti.

Ma il bello arriva quando è il nostro momento di giocare nella squadra degli insegnanti, una partita veramente “combattuta” in serenità, sportività ma sopratutto felicità della vittoria conseguita.

La cosa fantastica è che nonostante siano scuole diverse, i bambini hanno tifato gol e belle azioni indistintamente sia per la loro che per la squadra avversaria, festeggiando, abbracciandosi e lanciando la sabbia in aria.

Finita la partita e prima di rientrare a casa, siamo passati a casa di Barack, per accordarci con i genitori a riguardo su orari, delle riprese che dovremmo fare nei prossimi giorni.

Buonanotte, a domani

Leave a Reply

Your e-mail address will not be published.